Home Page    IpnoLife per te    Ipnosi generale    Il Nostro Staff    Ind. Terapeutiche    Contatti

 

 

 


IpnoLife.it

 




Ipnosi - Psoriasi - Diete

 
Ipnositerapia

Progetto Sperimentale Psoriasi e Ipnosi
Ipnosi - Definizione
Ipnosi - Annessioni
Milton Erickson
Breve Storia dell'Ipnosi
Psoriasi e Ipnosi
Significato della malattia
Ipnosi e alimentazione
Dieta on-line
Richiedi appuntamento
Psoriasi: Casi Trattati
Testimonianze
News

PUBBLICAZIONI

 


TAG CLOUDS

 

ipnosi, ipnologo, ipno, psicologia, ipnosi clinica, psicopatologie, psicoterapie, psicoterapia, PNL, Dieta, Controllo Mentale, Guarire con L'Ipnosi, terapie, sedute, pubblicazioni, curarsi, autoipnosi, ipnotizzare, ipnotizzarsi, ipnositerapia, tabagismo, balbuzie, cefalee, emicrania, psoriasi, colite, asma, stress, disturbi sessuali, Ipnosi Terapia   Disturbi d’ansia

Ipnositerapia Ericksoniana
     

Il concetto di nuova ipnosi o ipnosi naturalistica o ipnositerapia Ericksoniana nasce dall’incredibile scoperta di un uomo chiamato Milton Erickson ( vedi biografia di Erickson) che grazie alla grande sofferenza dovuta alla sua malattia riuscì a scoprire le grandi potenzialità presenti nell’essere umano. Infatti all’età di 17 anni venne colpito da un attacco di poliomielite che lo costrinse a rimanere sulla sedia a rotelle con paralisi di tutti gli arti. In pratica poteva muovere solamente i muscoli della testa rimanendo completamente bloccato. La sua grande forza interiore (che ha scoperto, chiamandola “risorsa inconscia”) la tirò fuori un giorno, quando venne un medico a visitarlo a casa. Dopo la visita parlando con la madre il medico senza tanti preamboli le disse che suo figlio non sarebbe sopravvissuto neanche per quella notte. Erickson ascoltò tutto. Da quel momento le sue sofferenze fisiche le mise da parte. Infatti non pensò più a se stesso ma a sua madre percependo il suo dolore a quell’infausta notizia. Si chiedeva continuamente come fosse possibile che un medico dicesse ad una madre che il proprio figlio sarebbe morto da lì a poco. Vedeva e sentiva la sua sofferenza. Poi chiese a sua madre di spostarlo vicino alla finestra che dava sul cortile, verso i campi e il cielo aperto. Con l' mente si proiettava all’esterno della casa verso gli spazi aperti entrando in uno stato di autoipnosi. Così Erickson oltre a sopravvivere quella notte, dopo un anno riuscì ad acquisire i movimenti degli arti superiori e poi quelli inferiori. Erickson è stata la dimostrazione vivente di guarigione da una malattia invalidante quale la poliomelite, considerata malattia inguaribile. Ha dedicato tutta la sua vita a studiare la psiche umana attraverso l’ipnosi. L'Ipnositerapia Ericksoniana si basa sulla utilizzazione delle risorse di guarigione presenti nell’uomo e sulla necessità di trovare un modo per utilizzarle.  L'approccio delle risorse di autoguarigione presente in ogni uomo deve essere considerato il vero confine tra la nuova ipnosi o ipnosi naturalistica e la ipnosi classica o vecchia ipnosi. Infatti la ipnosi classica si basa su una relazione ipnotista-paziente estremamente sbilanciata in cui l'ipnotista è considerato il depositario del sapere e il paziente è relegato al ruolo passivo di accettazione delle suggestioni indotte dall'ipnotista per il cambiamento. In questo modo il paziente viene considerato come un soggetto passivo che ha nel suo interno un meccanismo rotto o inceppato, in cui l'ipnotista attraverso suggestioni opera il processo di guarigione o di cambiamento,togliendo ciò che è dannoso ed immettendo idee ed emozioni appropriate e quindi di correggere ciò che è sbagliato .La nuova ipnosi, l’ipnoterapia Ericksoniana invece parte dal presupposto che è il paziente a possedere le potenzialità del cambiamento e quindi di guarigione. Intrinsicamente nulla si toglie e nella si immette nel paziente. E’ il paziente il depositario delle risorse ed è considerato non più la parte passiva del rapporto ipnotista-paziente ma la vera parte attiva .Quindi questo rapporto è completamente invertito nella concezione della Ipnoterapia Ericksoniana e paradossalmente è l'ipnotista che segue passo passo il paziente accompagnandolo verso la scoperta e la utilizzazione delle proprie risorse e capacità auto-guaritrici e quindi verso il cambiamento e la guarigione. L’Ipnositerapia Ericksoniana parte dal ruolo attivo, concreto da parte del soggetto alla propria terapia . Questo viene considerato un aspetto irrinunciabile dell’approccio naturalistico della ipnosi Ericksoniana. Implicitamente Erickson definisce come innaturali forme di trattamento psicoterapico ( ipnotiche e non) che non siano fondate con il sinergismo delle forze proprie del soggetto. Egli considera indispensabile la fattiva collaborazione del soggetto per la riuscita della terapia. Inoltre considera la mente conscia ( vigile) dell’individuo come un blocco per l’accesso alle proprie risorse. Infatti l’ipnosi depotenziando la coscienza del soggetto lo rende ricettivo verso le proprie risorse. Considera la trance ipnotica come uno stato di autodeterminazione e di potenza dell’individuo che crea un approccio alle risorse interne. L’arte terapeutica dell’ipnotista consiste nella capacità di dare al paziente questo giusto approccio e di farvi trovare le proprie soluzioni. Indicazioni terapeutiche.

 IpnoLife.it ®  2008 Tutti i diritti riservati  -  Web Site by  PUBLITECH

Privacy e Note Legali