Home Page    IpnoLife per te    Ipnosi generale    Il Nostro Staff    Ind. Terapeutiche    Contatti

 

 

 


IpnoLife.it

 




Ipnosi - Psoriasi - Diete

 
Ipnositerapia

Progetto Sperimentale Psoriasi e Ipnosi
Ipnosi - Definizione
Ipnosi - Annessioni
Milton Erickson
Breve Storia dell'Ipnosi
Psoriasi e Ipnosi
Significato della malattia
Ipnosi e alimentazione
Dieta on-line
Richiedi appuntamento
Psoriasi: Casi Trattati
Testimonianze
News

PUBBLICAZIONI

 


TAG CLOUDS

 

ipnosi, ipnologo, ipno, psicologia, ipnosi clinica, psicopatologie, psicoterapie, psicoterapia, PNL, Dieta, Controllo Mentale, Guarire con L'Ipnosi, terapie, sedute, pubblicazioni, curarsi, autoipnosi, ipnotizzare, ipnotizzarsi, ipnositerapia, tabagismo, balbuzie, cefalee, emicrania, psoriasi, colite, asma, stress, disturbi sessuali, Ipnosi Terapia   Disturbi d’ansia

Definizione di Ipnosi
     

È difficile dare una definizione che possa far comprendere completamente l’ipnosi. Si, perché quando si tratta di descrivere un esperienza che riguarda lo stato emotivo di una persona il linguaggio e la scrittura sono molto limitativi per raccontarla se non la si prova di persona. Sarebbe come volere raccontare uno stato di gioia o di felicità o ancora di tranquillità interiore o di emozione positiva. Possiamo ad es. descriverla attraverso una favola per capire che non è possibile percepire il tutto : “ esisteva in un lontano passato, una città abitata da soli ciechi. In questa città un giorno arriva un re con degli elefanti. Gli abitanti toccano gli elefanti ed ognuno percepisce qualcosa dell’animale. Chi tocca l’orecchio, chi la proboscide, chi la zampa ecc. Ovviamente chi aveva percepito l’orecchio lo descriveva in un modo, chi aveva toccato la proboscide in un altro modo, nessuno però riusciva a descrivere esattamente l’animale nel suo complesso. Ad ogni modo possiamo definire l’ipnosi come uno stato modificato di coscienza, con
focalizzazione dell’attenzione che supera le difese della coscienza e raggiunge le risorse inconsce,intendendo per risorse inconsce le capacità di “auto-guarigione” del soggetto. L’ipnosi è una comunicazione di idee e comprensione con un paziente in maniera tale da renderlo ricettivo e motivato a mettere fuori le potenzialità per l’autocontrollo dei comportamenti psicologici. Tutto ciò che siamo è esperienza secondo Erickson: l’ipnosi permette di imparare in maniera inconscia e di correggere delle esperienze emotive che hanno provocato dei comportamenti psicologici anomali e col tempo causato delle vere e proprie patologie. L’ipnosi quindi permette all’individuo di raggiungere ed utilizzare le sue risorse, depositate in una parte della mente (l’ inconscio) attraverso le quali è possibile ristabilire l’equilibrio corpo-mente e di conseguenza attivare il processo di guarigione. Erickson infatti, ha scoperto la grande ricchezza di capacità auto-guaritrici che ogni individuo possiede. Infatti come l’uomo è in grado di ammalarsi, producendo sofferenza e dolore a se stesso, così è in grado anche di porre rimedio alle sue sofferenze, utilizzando le sue potenzialità inconsce attraverso l’ipnosi.
Possiamo sicuramente affermare che la trance è nata con l’uomo e ognuno di noi l’ha sperimentata tante volte durante la propria esistenza. Difatti Erickson parla di trance naturalistica. Quando una persona è intenta a leggere un libro con attenzione o sta guardando un film, in quel momento è in uno stato di trance. L’attenzione è focalizzata su ciò che sta facendo isolandosi dal contesto in cui vive in quel momento. La sua attenzione è assorbita completamente da ciò che sta facendo ed anche i sensi sono catalizzati su ciò che la coscienza sta facendo. Tempo fa, fu proiettato in televisione un filmato che mostrava come la focalizzazione dell’attenzione trascina con se le nostre percezioni sensoriali isolandole dal resto del contesto. Infatti ad alcuni soggetti venne mostrato un filmato di una partita di basket. Il compito dato ad alcune persone era quello di concentrarsi per cercare di svelare quanto più errori possibili da parte dei giocatori. A loro insaputa durante la prova, il campo dove si svolgeva la partita fu fatto attraversare da due donne vestite da suore. Alla fine della prova fu chiesto a questi soggetti se avessero notato qualcosa di strano durante la prova. Tutti risposero negativamente. Fu mostrato a costoro il filmato nuovamente senza dare però nessun compito da eseguire. Con enorme stupore si resero conto delle figure anomale nel campo costituite dalle suore che prima non avevano notato. Quelle persone durante la prova stavano in uno stato di trance.
Questo stato di trance non è molto diverso dalla trance durante una induzione a scopo terapeutica. .La differenza sta nel fatto che in quest’ultimo caso la trance è indotta dal terapeuta con l’assenso del paziente per il raggiungimento di un obiettivo comune concordato, che il più delle volte è un obiettivo terapeutico.
In terapia l’ipnosi ha un enorme vantaggio rispetto alla terapia classica attuata con farmaci. Infatti sappiamo benissimo che qualsiasi farmaco ha un effetto collaterale ed è potenzialmente pericoloso. Non a caso per gli antichi greci il termine farmaco equivaleva a veleno. Utilizzando la terapia ipnotica si evitano in primo luogo gli eventuali effetti collaterali dei farmaci compreso l’azione dovuto ad un eventuale intolleranza su base allergica del farmaco che potrebbe portare ad una reazione di shock anafilattico. Inoltre possiamo senz’altro affermare che generalmente la terapia ipnotica è quasi sempre risolutiva. Mentre la terapia farmacologica spesso elimina temporaneamente il sintomo senza agire sulla causa della malattia. Tutto ciò non fa altro che rinviare il problema il quale il più delle volte si ripresenta più resistente di prima.
Vedi le Indicazione terapeutiche >>>

 IpnoLife.it ®  2008 Tutti i diritti riservati  -  Web Site by  PUBLITECH

Privacy e Note Legali